Gramercy Tavern: una sosta “esclusiva” giu08

Gramercy Tavern: una...

Provate ad immaginare New York in una di quelle giornate in cui non dà il meglio di sé. Calda, umida, trafficata, scontrosa, un po’ sporca. Magari trovarsi a piedi, in giacca e cravatta, trascinando una borsa termica carica di vini, testa e ginocchia cariche di stanchezza....

40 anni in Texas giu06

40 anni in Texas

In realtà ho trascorso solo quattro giorni in Texas, uno però particolarmente importante. Il caso (o l’importatore) ha voluto che il 24 maggio mi trovassi ad Austin, città del mio grande amico Jeremy Parzen, aka Dobianchi. Quando gli ho detto che mi avrebbe fatto piacere festeggiare...

The next (Residual) big thing mag31

The next (Residual) ...

Siete rockettari incalliti? Amate le novità alternative/noise d’oltreoceano? Cercate i nuovi Sonic Youth? Si trovano ad Austin, indiscussa capitale della musica negli USA, e si chiamano Residual Kid. Caratteristiche? Sezione ritmica pulsante e precisa, chitarra tagliente e voce...

Vini italiani in Texas mag30

Vini italiani in Tex...

L’unico momento di svago (magari non proprio l’unico…) durante il lungo tour negli States è stato quando Dan Redman, titolare della Mosaic Wine Group, responsabile in Texas per la commercializzazione dei nostri vini, mi ha portato a visitare una cantina Texana. Devo essere...

L’ironia di un campione vero mag29

L’ironia di un...

Sapevate che Lance Armstrong, uno dei ciclisti più forti di tutti i tempi, è nato e cresciuto in Texas? E sapevate che proprio ad Austin ha aperto un fornitissimo negozio dedicato agli appassionati di ciclismo (Mellow Johnny’s) ? All’interno si può trovare anche una...

Questi inutili social media… mag28

Questi inutili socia...

Quante soddisfazioni mi stanno dando i social network! Durante la mia permanenza a Seattle, Chris Zimmerman postava periodicamente sul suo profilo Facebook le foto dei nostri incontri di lavoro. Chris Nishiwaki è un wine journalist abbastanza conosciuto a Seattle e molto attivo sul web....

Il pilota Jim e il musicista Bernard mag27

Il pilota Jim e il m...

Dovete sapere che a me non piace volare. Non sopporto il decollo, l’atterraggio, il volo. Eppure per il lavoro che faccio sono costretto a prendere molti aerei. Solo per questa trasferta americana i voli saranno in tutto nove. Quando devo fare le prenotazioni online mi sembra di partecipare...

The best breakfast e...

La sera del winemaker dinner presso il Lugano Restaurant, ho avuto il piacere di conoscere un altro ristoratore di Salt Lake City, nonché nostro ottimo cliente: Eric De Bonis proprietario e chef del Sea Salt (Best New Restaurant nello Utah secondo il magazine City Weekly). Eric è il...

Una serata tutta pug...

Quattro winemaker dinner in cinque giorni non sono pochi. Andando avanti così rischio seriamente di varcare la soglia delle 187 libbre (siamo in America, fate voi la conversione). Bellissima serata presso il Lugano Restaurant di Salt Lake City (Utah). Devo ammettere che Greg Neville,...

Primo morso alla Mela mag16

Primo morso alla Mel...

A dire il vero la prima tappa newyorkese prevedeva solo una breve sosta al JFK: il tempo di cambiare aereo e ripartire per Portland (Oregon). Tutta questa voglia di sciropparmi 15 ore di volo consecutive proprio non l’avevo e la tentazione di trascorrere il sabato sera nel Village era troppo...

In partenza mag12

In partenza

Se io potessi vivere un’altra volta la mia vita…sarei meno igienico, correrei più rischi, farei più viaggi, guarderei più tramonti, salirei più montagne, nuoterei più fiumi, andrei in posti dove mai sono andato. Nel caso non lo sappiate, la vita è fatta solo di momenti”. - Istanti...